Un secolo di Eça

Un secolo di Eça

Dati tecnici

  • Pagine: 236
  • ISBN: 9788883730238

Atti del convegno sul centenario queirosiano (Roma 1-2-3 febbraio 2001).
José Maria Eça de Queirós (1845-1900) segna la scena letteraria portoghese della seconda metà dell'Ottocento con una produzione di alta qualità, che lo consacra figura capitale del romanzo lusitano.
Dal "Delitto di Padre Amaro", che inaugura in Portogallo il realismo di scuola, sotto la duplice influenza della teoria dell'arte "realista" e della critica proudhoniana della società borghese, Eça conquista, in una costante, intensa, coerente evoluzione, una maniera singolare di affabulazione, inventa una nuova estetica in cui i processi naturalisti si pongono al servizio dell'immaginazione, in un inedito gioco combinatorio di caricatura e realismo, gravità e ironia, irriverenza e ossequio, crudezza e lirismo.

Altro in questa categoria: « Da Roma all'Oceano Lusoglosse »